18.3) Whistleblowing

Il whistleblowing è una misura di prevenzione della corruzione prevista dall’art. 54-bis del D.Lgs. 165/2001, introdotto dall’art. 1, comma 51, della legge 190/2012, e ha trovato concreta applicazione con “Linee guida in materia di tutela del dipendente pubblico che segnala illeciti (c.d. whistleblower)”, di cui alla Determinazione ANAC n. 6 del 28 aprile 2015.

Successivamente è stata emanata la Legge n. 179 del 30 novembre 2017 “Disposizioni per la tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza nell’ambito di un rapporto di lavoro pubblico o privato”, che ha riconosciuto maggiori garanzie per coloro che segnalano illeciti di cui siano venuti a conoscenza nell’ambito lavorativo.

La segnalazione va inoltrata secondo quanto previsto nella procedura Sistema di segnalazione delle violazioni (clicca qui), utilizzando l’apposito modulo (clicca qui).

data di pubblicazione 17/09/2020

Torna su